Certi parcheggi … insostenibili!

PESCARA – Si, le abbiamo contate. Più o meno erano 300, e più o meno sono sempre tante, le automobili parcheggiate a orario d’ufficio intorno all’edificio di via Passolanciano, sede della Provincia, della Regione e di un impostante Ufficio postale. Si, ci può essere e ci sarà sicuramente dell’altro, qualcuno che utilizza questi spazi per lasciare la propria auto per recarsi in qualche posto nelle vicinanze, come la stazione ferroviaria. Però una cosa è certa: gli spazi per il parcheggio delle auto, vuoti o pieni che siamo, sono quelli, circa 300!
Volete sapere quante rastrelliere ci sono per poter invece parcheggiare biciclette? Credo … 4, per un totale, ad esagerare, di 20 posti disponibili, per 20 bici. Caso mai poi di bici in giro c’è ne sono di più, attaccate ai pali, agli alberi, a qualsiasi sporgenza, ma non tante di più. Nei giorni di euforia, potrebbero raddoppiare.
Partiamo da una osservazione semplice: l’edificio in questione ha un enorme cortile presidiato completamente vuoto, cioè non c’è niente. Potrebbero invece starci non so quanti stalli per non so quante biciclette. Se ci fossero una Provincia ed una Regione sostenibili, forse qualcosa si sarebbe potuto fare nel tempo.
E invece 300 parcheggi per automobili, che forse corrispondono a 300 persone (si una a testa, il car pooling non credo sia praticato da quest parti) la vincono di gran lunga.
fotoImmaginatevi 300 biciclette al posto di 300 automobili … Come prima cosa si libera un enorme spazio, diminuisce l’inquinamento atmosferico e acustico, diminuisce sicuramente la concentrazione della sequenza di pm (particelle sottili). E per gli utenti che vengono in bici, aumentano i momenti di socializzazione, aumenta il loro benessere, potrebbe cambiare l’aspetto del luogo, da distesa metallica a distesa verde, cosa che influisce anche sul microclima e sugli odori, con panchine, prati, magari anche uno stagno….con qualche animale. Immediato sarebbe il collegamento con il Parco Calipari, lì di fianco, per avere un grande polmone verde.
Mettere 300 automobili, non dico sottoterra, ma semplicemente in un silos prefabbricato smontabile, sarà una cosa così difficile da fare? Ed inoltre, ma siamo certi che se poi tanti usano la bici ci sia proprio bisogno di 300 posti auto? Io scommetto di no. Regione e Provincia … e Poste sostenibili, che me pensate?

Lascia un commento