domenica, Aprile 21, 2024
spot_img
HomePrimo pianoCiclovia adriatica: si può, si deve fare meglio!

Ciclovia adriatica: si può,
si deve fare meglio!

Inaspettata e gradevole bici escursione stamattina, da Pescara verso nord, dopo aver dato il contributo partecipativo all’evento Smaratona Telethon che si è svolto lungo le strade di Montesilvano.

Salutata la lunga e colorata carovana, ci siamo diretti verso Silvi, per un sopralluogo visivo alla nuova pista ciclabile di collegamento tra i fiumi Saline e Piomba, tracciato già molto frequentato da ciclisti e pedoni ma ancora cantiere, e quindi ufficialmente chiuso.

Nonostante la bellezza naturalistica del percorso e la opportunità che con quest’opera l’insieme di istituzioni e progettisti hanno messo a disposizione del popolo delle due ruote, ma anche di chi semplicemente cammina, rispetto al pericoloso passaggio sulla Statale 16, non abbiamo potuto non rilevare diverse criticità, che brevemente riportiamo:

  • il collegamento tra zona Grandi alberghi e Ponte sul Saline sembra prossimo alla sua realizzazione ma, a quanto ci è dato sapere, in posizione dubbia e infelice (su sedime marginale e abbattendo la siepe a monte del Palcongressi) rispetto alle opportunità che abbiamo avuto modo di segnalare mesi or sono;
  • sul ponte Filomena Delli Castelli lascia interdetti l’indirizzamento dei pedoni dalla ciclabile sulla carreggiata stradale;
  • ancora la presenza di segnaletica superflua di “dare precedenza” per i ciclisti che sulla pista hanno la precedenza all’attraversamento stradale;
  • la pista, larga 2,50 m, si dimostra già stretta e poco adatta ad un flusso cicloturistico, nonostante tutto lo spazio a disposizione;
  • in alcune aree di sosta sono state posizionate improbabili rastrelliere di legno modello scolapiatti, in cui alcune ruote non entrano e altre ci stanno larghe, con il rischio di danneggiamento dei raggi;
  • la possibilità di recupero di un vecchio rudere per realizzare un bicigrill, e anche tanto altro di servizio alla comunità locale, dovrebbe essere presa in considerazione, magari da un privato con voglia di investire;
  • il ponte sul Piomba è ancora oggi un grande enigma, perché oltre che carrabile non si vede nulla per le bici;
  • il collegamento ciclabile con la parte sud di Silvi non è nota, ma ci sarebbe un passaggio molto adatto per farlo, lungo via Saline, direzione mare.

In definitiva, manca la connotazione di “ciclovia adriatica” di cui il tracciato percorso in mattinata farebbe parte, dalla larghezza, troppo ridotta, alla segnaletica, da quella superflua, se non errata, a quella “cartonata” di rimedio, nonostante i nostri continui appelli, le segnalazioni e dichiarazioni di disponibilità a collaborare.

RELATED ARTICLES

Altri nostri eventi